giovedì 28 aprile 2016

Mappe e atlanti per bambini.


Le mie copie

"Mappe" e il "Grande atlante delle avventure" sono due libroni, pubblicati da ElectaKids, il secondo è considerato l'ideale prosecuzione del primo, così sotto la spinta di alcuni lettori, e sulla scorta dell'esperienza con mio figlio mi è sembrato utile parlarne in un unico post.
Il primo è un vero e proprio atlante per bambini. Tratta i cinque continenti analizzandone 42 Paesi per 51 mappe realizzate con disegni iconografici di ciascun luogo dai monumenti rappresentativi ai costumi antropologici, dell'architettura ai simboli più noti, dal mondo animale a quello vegetale. Gli illustratori, Aleksandra Mizielinska e Daniel Mizielinski, hanno un tratto d'altri tempi che conferisce fascino ai disegni e, allo stesso tempo li rende molto riconoscibili. Ogni elemento è dettagliato e la parte geografica vera e propria è curata: abbastanza essenziale da poter essere accessibile ai bimbi, ma non approssimativa. Quest'opera ha vinto il premio Andersen per il miglior libro di divulgazione nel 2013, l'ho trovato in ogni libreria per bambini o con un settore dedicato in cui sia entrata e non solo in Italia, e ogni volta lo avrei ricomprato. 
Con "Mappe" è stato facile incuriosire un bambino di cinque anni, proporgli di vedere dove fosse la nostra città, quali fossero gli animali più presenti in Italia e confrontarli con quelli di qualche altra parte del mondo, vedere cosa si mangia e che forma hanno le case in altri Paesi, immaginare luoghi da visitare o anche dove non si vorrebbe andare mai, perché fanno paura o perché sembrano molto lontani ora che il mondo improvvisamente è piatto, e scoprire con lui che pian piano le prospettive (e le intenzioni), crescendo, cambiano . Devo dire che ora, dopo un anno da quando ho portato a casa il libro, a sei anni appena compiti, è ancora più facile che mio figlio mi proponga di guardarlo insieme, la curiosità aumenta con l'età e "Mappe" è un libro che ha vita lunga nella formazione di un bambino. 
Il "Grande atlante delle avventure" ha le stesse dimensioni dell'altro, si tratta di volumoni grandi, circa venticinque centimetri per quaranta, sono veri e propri libri da consultare, quasi forme embrionali di enciclopedie. In questo secondo caso vengono illustrati e raccontati, la parte testuale ha più spazio, delle attrazioni o eventi naturali insoliti presenti in alcune parti del mondo, dal London Eye alla foresta amazzonica, dal Grand Canyon a Venezia. Sono le opere dell'uomo e della natura a essere protagoniste e si contraddistinguono perché vere e proprie avventure per chi le visita o le vive. Questo libro è quasi una guida verso i luoghi curiosi, mentre mappe è più analitico e completo e contiene una rappresentazione simbolica e geografica di molte nazioni con tanto di indicazioni di popolazione e superficie e disegno della bandiera, questo secondo è descrittivo e, con maggiore dettaglio di alcune curiosità, ricrea un ambiente e lo propone al piccolo lettore. Trovo il "Grande atlante delle avventure" più adatto a bambini un po' più grandi, in grado di comprendere l'eccezionalità di alcuni luoghi del mondo e la varietà umana e naturale che il nostro pianeta offre loro. Le illustrazioni sono di Lucy Letherland e raccontano, ricreando le diverse atmosfere, cento possibili attrazioni, cento cose da fare o da vedere, cento possibilità di tutti e di ognuno.
Non sono libri sovrapponibili, direi che fanno parte di una simile educazione alla curiosità, al viaggio, alla conoscenza del diverso e all'educazione all'osservazione scevra dai giudizi, perché la Terra è un mosaico di proposte e vale la pena visitarla o almeno sognare grandi esplorazioni.

Titolo: Mappe 
Illustratori: Aleksandra Mizielinska e Daniel Mizielinski 
Editore: ElectaKid 
Anno: 2013
Prezzo: 22,00 euro

Titolo: Grande atlante delle avventure
Illustratore: Lucy Letherland
Editore: ElectaKid 
Anno: 2014
Prezzo: 22,00 euro

domenica 24 aprile 2016

Con gli amici di Bernhard per domenica di tè #46






A Christina casca l'occhio sui fogli. "Credevo che stesse studiando, Gert," dice "ma le lettere al giovane Bernhard sono più importanti! Abbiamo fatto un bel giro, la sua auto è molto confortevole, per poco non abbiamo investito un bue, e all'ultima curva stavamo per fare uno schianto terribile. Niente paura, la prego, la sua macchina è parcheggiata sana e salva davanti a casa! 
Viene a prendere il tè con noi, signor secchione?"

Annemarie Schwarzenbach, Gli amici di Bernhard



Libro
Autore: Annemarie Schwarzenbach
Titolo: Gli amici di Bernhard
Editore: L'Orma 
Anno: 2014
Prezzo: 13.00 euro

Nome: Fiori di pesco
Tipo: miscela 
Colore: verde
Provenienza: Cina
Aroma: pesca
Gusto: fruttato
Negozio: Cose di tè 

mercoledì 20 aprile 2016

Piego di libri #5: Nottetempo





Manco da un po' da questa rubrica, eppure ho ricevuto diverse proposte interessanti, cercherò di recuperare partendo da Nottetempo che il 6 aprile nella meravigliosa sede di Piazza Farnese ha ospitato librai e appassionati divulgatori di libri per una cena e la presentazione di alcune pubblicazioni della quali siamo stati omaggiati. Vediamole insieme:









Titolo: Pulcinella ovvero Divertimento per li ragazzi
Autore: Giorgio Agamben
Editore: Nottetempo
Anno: 2016
Prezzo: 27,00 euro

Un libro pieno di tavole, immagini di quadri meravigliosi del Tiepolo che raccontano la vita di Pulcinella e cercano di catturarne la natura. Filosofia, commedia, tragedia, arte e riflessione in un percorso culturale completo. Finora l'ho solo sfogliato, ma sarà un buon modo di uscire da ciò conosco e fare scoperte. 

Titolo: Chi di noi
Autore: Mario Benedetti
Editore: Nottetempo
Anno: 2016
Prezzo:  euro

Non dovrò certo dire quanto commovente o meglio quanto profonda sia la capacità di Mario Benedetti di toccare l'emotività dei lettori. Questo piccolo racconto di un triangolo amoroso e delle inquietudini dell'uomo che ufficialmente sta accanto alla donna contesa, è animato da un io narrante sofferente, battuto, che disistima se stesso forse e che ripercorre il suo passato alla volta della comprensione del suo presente. Da leggere, lo recensirò presto per altro.

Titolo: Autobiografia di una femminista distratta
Autore: Laura Lepetit
Editore: Nottetempo
Anno: 2016
Prezzo: 12,00 euro 

Di questo libro potrò parlare nel dettaglio nei prossimi giorni dato che da oggi è nella mia borsa per essere letto nelle pause di lavoro. Laura Lepetit, femminista, libraia, editrice, in questo racconta la sua vita e ho l'impressione che sia una di quelle ispiranti. A presto con dettagli e recensione.

Titolo: Rondini per formiche
Autore: Giorgio Ghiotti
Editore: Nottetempo
Anno: 2016
Prezzo: 27,00 euro

Un autore giovanissimo, è nato nel 1994, che non vedo l'ora di conoscere. Ambientata a Roma la storia di Nicole e Tommaso pare evocherà la sacralità della giovinezza di ognuno di noi. O almeno di chi è stato abbastanza fortunato da aver avuto una felice gioventù. Anche di questo parlerò diffusamente non appena lo avrò letto.

domenica 10 aprile 2016

Miscela inglese per la domenica di tè #45






"Rotheram mise giù il ricevitore e andò a cercare qualcosa da mettere sotto i denti.
Trovò Mills e uno dei caporali in cucina, pigramente seduti a un lungo tavolo in legno, che mandavano giù dei toast bruciacchiati versandosi tazze di tè dalla più grande teiera di porcellana che avesse mai visto. Il tenente, la bocca piena, fece cenno di accomodarsi e Rotheram annuì.
"Eco qua", disse Mills deglutendo e posando una tazza davanti a lui. "Allora, qual è il tuo programma per oggi?"

Peter Ho Davies, Protagonisti


Libro
Titolo della raccolta: New British Blend
Titolo del racconto: Protagonisti
Autore: Peter Ho Davies
Traduzione: Nazzareno Mataldi
Editore: minimum fax
Anno: 2003
Prezzo: 14.00 €

Tè:
Nome: Sarnia FOP1
Tipo: purezza (arrotolato a mano)
Colore: nero
Provenienza: Ceylon
Gusto: forte e intenso
Aroma: fresco
Negozio: namasTèy

mercoledì 6 aprile 2016

Mrs. Bridge. Evan S. Connell

Mrs. Bridge. Evan S. Connell.
Einaudi. La mia copia.
"Mrs. Bridge" e io abbiamo avuto un incontro casuale: stavo leggendo un romanzo pubblicato dalle edizioni Sur "Nessuno scompare davvero" di Catherine Lacey, dove la protagonista, intorno a pagina sessanta, legge seduta a un bar e il libro di cui riporta alcuni passi è proprio "Mrs. Bridge", così ho pensato che avrei dovuto leggerlo, sembrava significativo per capire a fondo il personaggio principale della Lacey. Pochi giorni dopo in libreria vedo tra le ultime uscite di Einaudi proprio "Mrs. Bridge" di Evan. S. Connell, detto fatto: l'ho comprato.
I libri arrivano a noi per le vie più impensabili e davvero questo è stato un incontro fortunato, "Mrs. Bridge" è un libro meraviglioso, scritto in modo lucido, equilibrato e pieno di sentimento, carico di un'emotività intensa e composta, la stessa che ritroviamo nella sua protagonista.
La storia non ha un'evoluzione altra dallo svolgersi del tempo e in esso si articola la vita di India Bridge, da prima della seconda guerra mondiale all'entrata degli Stati Uniti, ma le vicende internazionali e politiche rimangono appena accennate sullo sfondo, contestualizzano il racconto, senza prevaricarlo. Mrs. Bridge abita il suo tempo nei fenomeni di costume e nella società dei suoi anni, nella upper class americana, nel quartiere residenziale di Kansas City che per lei è il riferimento per capire le persone, al Country Club, con un marito di successo, con i suoi tre figli, due femmine e un maschio, la una cameriera. In un mondo ordinato, e vissuto con la certezza dell'essere ciò che si è stati educati a essere, pian piano si insinua una domanda inaspettata, di cui India Bridge sembra essere quasi inconsapevole: e se tutto questo non bastasse? E' possibile avere tutto ciò che serve per potersi ritenere fortunati e non essere felici?
Mrs. Bridge è raccontata in piccoli aneddoti che insieme costruiscono il mosaico dei suoi rapporti umani, delle sue abitudini, della sua famiglia, un marito cui essere devota sempre, dei figli da educare come i figli vanno educati, il volontariato con le altre signore, le colazioni fuori, il giornale scandalistico, i tovagliolini da aperitivo, e poi a volte una sensazione incomprensibile di insoddisfazione. Il vuoto che avanza, il cuore di Mrs. Bridge che scotta senza mai permettersi di bollire davvero, perché non è questo che capita a una signora come lei.
Mrs. Bridge mantiene sempre il controllo, eppure a volte ha la percezione che esista una parte di mondo che le sfugge, sulla quale a mala pena si affaccia, ma che sembra rivelare un'anima più innovativa di quanto lei stessa non pensi, più anticonformista di quanto non sia educata a essere, più forte forse, proprio come quel suo strano nome: India.
Un libro sul confine sottile tra l'essere e l'avere, tra i sogni e la loro realizzazione, tra la bellezza di una vita vista da lontano e l'ordinarietà di trovarcisi dentro.
Lo stile di Connell è perfetto, rende il medesimo equilibrio, la stessa educata compostezza, e lascia trapelare quella vena d'acciaio che rende Mrs. Bridge una donna che le donne capiscono. 
Un romanzo del 1959, un capolavoro che racconta una tristezza non riconosciuta e un'inammissibile infelicità nei silenzi in cui si svolgono i pensieri e la solitudine di Mrs.Bridge, che non ascolta l'urlo sommesso e disperato del suo cuore.


Titolo: Mrs. Bridge
Autore: Evan S. Connell
Traduzione: Giulia Boringhieri
Editore: Einaudi
Anno: 2016
Prezzo: 19,50 euro

domenica 3 aprile 2016

Dall'Irlanda a Brooklyn: domenica di tè #44





"Nei due giorni seguenti, Miss Kelly illustrò a Eilis ogni singolo articolo in vendita nello spaccio. Quando Eilis le chiese un foglio per annotare le varie marche di tè e i tagli delle confezioni, 
Miss Kelly le disse che appuntarsi quelle cose era solo una perdita di tempo: 
meglio imparare tutto a memoria. 
Sigarette, butto, tè, pane, bottiglie di latte, scatole di biscotti, prosciutto cotto e manzo sotto sale erano di gran lunga gli articoli più richiesti la domenica, 
poi venivano le sardine e il salmone sott'olio, la frutta sciroppata, i vasetti di paté di pollo e prosciutto, la crema di formaggio e la maionese."

Colm Toibin, Brooklyn

Libro
Titolo: Brooklyn
Autore: Colm Toibin
Editore: Bompiani
Anno: 2016
Prezzo: 14.00 euro

Nome: Frontier Organic Chung Oolong
Tipo: purezza
Colore: oolong
Provenienza: Cina
Aroma: erbaceo

sabato 2 aprile 2016

La Tregua e @TwoReaders


La tregua. Mario Benedetti. Nottetempo. La mia copia


E' ora di riprendere le letture condivise su Twitter, la proposta circola già da un po' e lunedì ricominciamo col nostro ritmo e la scoperta di nuovi mondi letterari. La casa editrice Nottetempo, che abbiamo già conosciuto qualche lettura fa, ha pubblicato un libro prezioso per i toni, lo stile e la potenza dei sentimenti come raccontati da un autore di culto, Mario Benedetti, nel suo "La tregua". Nottetempo, ha da poco proposto per lo stesso autore "Chi di noi", leggendolo si riconoscono lo stile e la profondità che stiamo per conoscere insieme. 

Come sempre per partecipare abbiamo il nostro decalogo del buon lettore:


  • leggere il libro proposto;
  • seguire il ritmo di lettura giornaliero con indicazione del numero di pagina cui arrivare e dell'ultima frase per i lettori di ebook;
  • nei giorni di lettura ciascun tweetlettore ha a disposizione due tweet di citazione e possibilità di commentare;
  • @TwoReaders retwitterà soltanto alcuni dei tweet ricevuti, siamo diventati moltissimi e rischiamo di bloccare gli account dei nostri followers facendo il rt di tutte le citazioni;
  • i tweet di citazione (dal cartaceo) devono riportare la pagina di riferimento;
  • non è consentito allegare fotografie del testo, lo scopo del gruppo è condividere il libro nelle logiche di Twitter e dunque in 140 caratteri;
  • i tweet vanno indirizzati unicamente all'account @TwoReaders, a meno che non siano di  risposta, in questo caso saranno indirizzati al destinatario e a @TwoReaders;
  • hashtag per questa lettura è #latregua
  • ai tweet potranno essere allegate immagini attinenti;
  • ciascun lettore è, ovviamente, l'esclusivo responsabile di ciò che scrive e allega;
  • evitare lo spoiler, lasciamo a tutti il piacere di scoprire;
  • agire nel rispetto dell'opera, dell'autore e dell'editore.
  • @TwoReaders modererà la lettura e si riserva di bloccare account che non operano secondo le regole o contrari allo spirito del gruppo.

    Ed ecco il nostro ritmo di lettura, ormai siamo ballerini delle parole:
    lunedì 4 aprile:
    lettura fino a pagina 39 "perdere le fotografie.";

    martedì 5 aprile:
    citazioni e commenti del giorno precedente;
    lettura fino a pagina 69 "Jaime ha continuato a tacere.";

    mercoledì 6 aprile:
    citazioni e commenti del giorno precedente;
    lettura fino a pagina 98 "e' meravigliosae.";

    giovedì 7 aprile:
    citazioni e commenti del giorno precedente,
    lettura fino a pagina 130 "meno male.";

    venerdì 8 aprile:
    citazioni e commenti del giorno precedente,
    lettura fino a pagina 161 "ma che importa.";

    sabato 9 aprile:
    citazioni e commenti del giorno precedente,
    lettura fino a pagina 191 "Io e Avellaneda.";

    domenica 10 aprile:
    citazioni e commenti del giorno precedente,
    lettura fino a pagina 220 "per andare a trovarla.";

    lunedì 11 aprile:
    citazioni e commenti del giorno precedente,
    lettura fino a pagina 241 "E che ne farò?"

    martedì 12 aprile:
    commenti e condivisione dell'intero romanzo.