Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

Bottino di guerra

Ieri ho raccontato a una persona che mi ascoltava in silenzio quanto sto per scrivere qui. Non si tratta di libri, ma di una questione tra il giuridico e il civile. Questa persona sa che mi appassiono in modo particolare e gli ho detto proverò a dire delle cose in modo più oggettivo che posso e poi ti dico cosa penso. Ci riprovo qui, molto brevemente. Mi riferivo alla questione dell'aborto negli Stati Uniti. Fino a due giorni fa non conoscevo la normativa americana sull'aborto e con l'ultima pronuncia della Corte Suprema, ho scoperto che in effetti non c'era una normativa. Gli Stati Uniti sono un paese di common law , vige lo stare decisis , il principio del precedente giuridico vincolante, ed è proprio sulla base di un precedente giuridico che era fondato il diritto di poter abortire in ogni stato americano. Abbiamo imparato che la sentenza che lo aveva sancito è del 1973, la Roe v. Wade. Roe (uno pseudonimo) era la donna che adì il tribunale per vedere riconosciuto il

Ultimi post

Il tempo delle tartarughe di Francesca Scotti

Podcast di informazione

Classe 1922

TT box: Sorprese di libri e tè

Bright Lights: il gruppo di lettura della Biblioteca del Centro Studi Americani

Libro del Sangue di Matteo Trevisani

Letture sull'Afghanistan

Podcast italiani consigliati #1

Tenera è la notte, storia di una pubblicazione

Buon compleanno Charlotte Brontë