mercoledì 30 settembre 2015

Le decine del Premio Sinbad.


Opere selezionate dalla prima giuria al Premo Sinbad.
Le mie copie
(nell'immagine mancano i candidati di Tunuè e RueBallu,
non ho le copie qui con me, la foto sarà aggirnata al più presto!)

Oggi sul sito del Premio Sinbad sono state pubblicate le decine dei titoli in concorso che arriveranno alla seconda giuria, @TwoReaders ha fatto la sua parte passando l'estate tra i libri candidati ed esprimendo la propria selezione entro lo scorso 28 settembre, così come hanno fatto gli altri membri della prima giuria. 
Di seguito riporterò la selezione ufficiale e quella inviata da @TwoReaders alla segreteria del Premio. Devo dire che per parte corrispondono seppure i libri gara erano davvero molti, cosa che non mi aspettavo è il dispiacere per le opere che ci avevano colpito e che sono rimaste indietro. 
Il tè tostato ha già  pubblicato dei post relativi ad alcuni dei libri inclusi nella scelta di @TwoReaders, e piano piano arriveranno le recensioni di tutti.
In bocca al lupo alle opere ancora in gara!

Decine ufficialmente in concorso dopo la prima selezione: 

Sezione narrativa italiana 
  1. Mauro Pistacchio, Laura Toffanello, L’estate del cane bambino, 66thand2nd (9) 
  2. Ilaria Bernardini, L'inizio di tutte le cose, Indiana editore (8) 
  3. Mario Capello, L'appartamento, Tunuè (8) 
  4. Tommaso Pincio, Panorama, NN Editore (8) 
  5. Paolo Zardi, XXI secolo, Neo Edizioni (8) 
  6.  Simone Marcuzzi, Dove si va da qui, Fandango (6) 
  7. Beatrice Masini, La cena del cuore. Tredici parole per Emily Dickinson, Illustrazioni Pia Valentinis, Edizioni RueBallu (6) 
  8. Lou Palanca, Ti ho vista che ridevi, Rubbettino (5) 
  9. Lidia Ravera, Chiara Mezzalama, Gaia Formenti, Tre donne sull’isola, Iacobelli editore (5)
  10. Eugenio Vendemiale, La festa è finita, Caratteri Mobili edizioni (5) 
Sezione narrativa straniera 
  1. Miriam Towes, I miei piccoli dispiaceri, Marcos y Marcos (11) 
  2.  Annie Ernaux, Gli anni, L'orma editore (10) 
  3. Helen Humphreys, Il canto del crepuscolo, Playground Libri (10) 
  4. Joao Ricardo Pedro, Il tuo volto sarà l'ultimo, Nutrimenti (10) 
  5.  Fredrik Sjöberg, L'arte di collezionare mosche, Iperborea (10) 
  6. Sorj Chalandon, Chiederò perdono ai sogni, Keller (8) 
  7. Ayelet Gundar-Goshen, Una notte soltanto, Markovitch, Giuntina (8) 
  8. Tomas E. Martinez, Purgatorio, SUR (7) 
  9. Zdravka Evtimova, Sinfonia, BESA Editrice (6) 
  10. Olivier Rolin, Tigre di carta, Clichy (6) 

Selezione invia da @TwoReaders: 

Narrativa italiana 
  1. Tommaso Pincio. Panorama. NN
  2. Paolo Zardi. XXI secolo. Neo
  3. Mario Capello. L'appartamento. Tunuè
  4. Francesca Romana Capone. Più di quel che avanza. Baldini&Castoldi
  5. Massimo Roscia. La strage dei congiuntivi. Exorma
  6. Giuseppe Schillaci. L'età definitiva. Liberaria
  7. Eugenio Vendemiale. La festa è finita. Caratteri Mobili.
  8. Laura Marchig, Snoopy Polka, Oltre edizioni
  9. Mauro Pistacchio e Laura Toffanello. L'estate del cane bambino. 66thand2nd
  10. Ilaria Bernardini. L'inizio di tutte le cose. Indiana

Narrativa straniera:
  1. Tomas Eloy Martinez. Purgatorio. Sur
  2. Miriam Toews. I miei piccoli dispiaceri. Marcos y Marcos
  3. Sorj Chaladon. Chiederò perdono ai sogni. Keller
  4. Annie Ernaux. Gli anni. L'Orma
  5. Frederik Sjoberg. L'arte di collezionare mosche, Iperborea.
  6. Goli Taraghi. La signora Melograno. Calabuig (Jaca book)
  7. Oliver Rolin. Tigre di carta. Clichy
  8. Joao Ricardo Pedro. Il tuo volto sarà l'ultimo. Nutrimenti 
  9. Lutz Seiler. Kruso. Del Vecchio.
  10. Ingrid Noll. Finché brama non ci separi. Astoria


domenica 27 settembre 2015

In Polonia con i Karnowski: domenica di tè #26


La famiglia Karnowski. I.J. Singer. Adelphi. La mia copia.




"I giovani stranieri malvestiti e capelloni non erano tesi e spaventati come gli studenti dei quartieri occidentali. Non si nascondevano da nessuno, non stavano sempre sul chi vive, pronti a difendere il proprio onore. Esibivano senza alcun imbarazzo i loro volti e i loro abiti logori. Molti di loro erano anche allegri e sfrenati. Con qualche tazza di tè, una pagnotta è un pezzo d'aringa, tiravano avanti per un giorno intero senza neanche farci caso. Georg Karnowski diventa un loro adepto."

I.J. Singer, La famiglia Karnowski 

Libro
titolo: La famiglia Karnowski
Autore: I.J. Singer
Traduzione: Anna Linda Callow
Editore: Adelphi
Anno: 2013
Prezzo: 10,00 euro

Nome: Chai classic
Tipo: aromatizzato
Colore: nero
Provenienza: India
Aroma: cannella, pepe nero, cardamomo, chiodi di garofano
Gusto: speziato
Azienda: Shoti Maa

martedì 22 settembre 2015

La congiura. Jaan Kross.

La congiura. Jassn Kross
Iperborea. La mia copia.
Leggere "La congiura" è stata un'esperienza del tutto nuova. L'ho scelto perché sto cercando di conoscere meglio l'editore, Iperborea, e perché mi appassiona la narrativa che contiene la storia del novecento e questo libro dalla bandella ne sembrava pieno. Cercando su Internet l'autore, Jaan Kross, scopro (me tapina!) che è ritenuto il massimo esponente contemporaneo della letteratura estone, che è stato candidato al Premio Nobel e che è stato davvero un uomo del novecento, una persona che ha partecipato del suo secolo. Arrestato dai Nazisti prima e dai Russi poi ha raccontato la Storia vissuta del suo Paese. Tutto questo ha reso impossibile che non comprassi e leggessi "La congiura" una raccolta di novelle che portano l'Estonia dall'occupazione tedesca alla "liberazione" russa.
Lo stesso personaggio, Peeter Mirk, attraversa tre racconti e le loro ambientazioni: dalla giovinezza all'università e la passione per Flora vissute nel 1939 quando Hitler richiama i Tedeschi in Estonia a tornare il Patria, alla prigionia prima sotto la rabbia nazista, poi sotto la prepotenza russa. 
Peeter sarà in continuo conflitto con sé stesso, dibattuto tra l'urgenza dell'agire in un mondo che andava vestendosi di nero e la salvaguardia della sua vita, tra la nobiltà d'animo e l'umanità che prevarica il più debole. Una storia di illusione e due di prigionia raccontano l'effetto del male sull'uomo e rendono quasi la confessione dell'autore di una propria inadeguatezza o vigliaccheria davanti alla Storia. Un popolo stretto tra la morsa nazista che vuole imporre appartenenza ai tedeschi estoni e la Russia dei gulag che, travestita da salvatrice, continua a reprimere la libertà.
La storia politica e sociale dell'Estonia è descritta attraverso le vicende del protagonista, uno scrittore che mai sarà capace di rendersi fiero di sé stesso, che rinnega la propria arte per sopravvivere, che si rende parte di un gioco psicologico meschino tra compagni di cella. Peeter ha chiaro l'uomo che vorrebbe essere, ma scende nel male in cui sprofonda tutto il secolo.
Uno stile pieno di sentimento che comunica l'urgenza di ammettere la storia come è stata e di non fare sconti a chi l'ha vissuta e ha partecipato a quel male diffuso.
"La congiura" è uno di quei libri che fa venir voglia di leggere ancora del suo autore, di sapere di più, uno di quei libri che porta libri.


Titolo: La congiura
Autore: Jaan Kross
Traduzione: Giorgio Pieretto
Editore: Iperborea
Anno: 2015
Prezzo: 15,00 euro

lunedì 21 settembre 2015

Ouatann: un viaggio in Tunisia per @TwoReaders



Ouatann. Azza Filali
Fazi editore. La mia copia

Inizia oggi una nuova lettura per @TwoReaders, insieme raggiungeremo la Tunisia, sotto la guida di Azza Filali e del suo "Ouatann. Ombre sul mare" pubblicato da Fazi editore.
Viaggeremo in un Paese che si presenta ricco di contraddizioni, di un'umanità varia e complessa, e della necessità di ritrovare il proprio valore e la propria natura di patria. I personaggi del libro si chiederanno spesso se il futuro non può che essere altrove o se anche lì, a casa, in quella terra che divide il deserto dal mare, sarà possibile realizzare il desiderio di vedere il domani. 
Nuova case editrice per il gruppo, il primo romanzo dell'autrice a essere tradotto in italiano e la voglia di scoprire un luogo non così lontano, sono gli ingredienti di questa lettura in avvio.

Come sempre ecco le regole per partecipare:




  • leggere il libro proposto;
  • seguire il ritmo di lettura giornaliero con indicazione del numero di pagina cui arrivare e dell'ultima frase per i lettori di ebook;
  • nei giorni di lettura ciascun tweetlettore ha a disposizione due tweet di citazione e possibilità di commentare;
  • @TwoReaders retwitterà soltanto alcuni dei tweet ricevuti, siamo diventati moltissimi e rischiamo di bloccare gli account dei nostri followers facendo il rt di tutte le citazioni;
  • i tweet di citazione (dal cartaceo) devono riportare la pagina di riferimento;
  • non è consentito allegare fotografie del testo, lo scopo del gruppo è condividere il libro nelle logiche di Twitter e dunque in 140 caratteri;
  • i tweet vanno indirizzati unicamente all'account @TwoReaders, a meno che non siano di  risposta, in questo caso saranno indirizzati al destinatario e a @TwoReaders;
  • gli hashtag per questa lettura è #ouatann;
  • ai tweet potranno essere allegate immagini attinenti;
  • ciascun lettore è ovviamente l'esclusivo responsabile di ciò che scrive e allega;
  • evitare lo spoiler, lasciamo a tutti il piacere di scoprire;
  • agire nel rispetto dell'opera, dell'autore e dell'editore.
  • @TwoReaders modererà la lettura e si riserva di bloccare account che non operano secondo le regole o contrari allo spirito del gruppo. 


    Il programma di lettura:

    lunedì 21 settembre
    lettura fino a pagina 30 "cambiato profumo.";

    martedì 22 settembre:
    citazioni e commenti del giorno precedente,
    lettura fino a pagina 52 "sentiva rinascere.";

    mercoledì 23 settembre:
    citazioni e commenti del giorno precedente,
    lettura fino a pagina 71 "senza ammalarsi.";

    giovedì 24 settembre:
    citazioni e commenti del giorno precedente,
    lettura fino a pagina 93 "sbandato quanto me.";

    venerdì 25 settembre:
    citazioni e commenti del giorno precedente,
    lettura fino a pagina 122 "era felice.";

    sabato 26 settembre:
    citazioni e commenti del giorno precedente,
    lettura fino a pagina 144 "coscienziosamente i bicchieri.";

    domenica 27 settembre:
    citazioni e commenti del giorno precedente,
    lettura fino a pagina 164 "addormentai vestita.";

    lunedì 28 settembre: 
    citazioni e commenti del giorno precedente
    lettura fino a pagina 178 ""davanti alla porta".";

    martedì 29 settembre:
    citazioni e commenti del giorno precedente,
    lettura fino a pagina 203 "al tempo che fu.";

    mercoledì 30 settembre:
    citazioni e commenti del giorno precedente,
    lettura fino a pagina 230 "in tono pietoso.";

    giovedì 1 ottobre:
    citazioni e commenti del giorno precedente,
    lettura fino a pagina 247 "verso la sua camera.";

    venerdì 2 ottobre:
    citazioni e commenti del giorno precedente,
    lettura fino a pagina 268 "cometa smarrita...";

    sabato 3 ottobre:
    citazioni e commenti del giorno precedente,
    lettura fino a pagina 292 "se ne andò.";

    domenica 4 ottobre:
    citazioni e commenti del giorno precedente,
    lettura fino a pagina 316 "dice.";

    lunedì 5 ottobre
    citazioni e commenti del giorno precedente,
    confronto sulla lettura.

    martedì 15 settembre 2015

    Le anime che cambiano con Pereira.


    Sostiene Pereira. Antonio Tabucchi
    Feltrinelli
    La mia copia.



    "Ho trovato un medico intelligente, gli disse, si chiama Cardoso, ha studiato in Francia, mi ha illustrato una sua teoria sull'anima umana, anzi, è una confederazione di anime e che ogni tanto c'è un io egemone che prende la guida della confederazione, il dottor Cardoso sostiene che sto cambiando il mio io egemone, così come le serpi cambiano pelle, e che questo io egemone cambierà la mia vita, non so fino a che punto questo sia vero e per la verità non ne sono troppo convinto, beh, pazienza, staremo a vedere."

    Antonio Tabucchi, Sostiene Pereira

    domenica 13 settembre 2015

    L'accoglienza della signora melograno: domenica di tè #25





    "Casa nostra non ha catenacci né spioncini. 
    Apriamo la porta veloci come il vento agli ospiti inattesi, senza fare nessuna domanda, e i bambini invitano chiunque a entrare, compresa Madame Lupo, mentre io accendo subito il gas sotto la teiera e corro sorridente ad accogliere chi sta aspettando sulla porta. 
    Non mi piace parlare nel corridoio, preferisco che ci sediamo, prendiamo fiato, beviamo il tè e anche se ci sono lamentele di cui discutere lo possiamo fare a tempo debito. 
    Ma l'inquilina del piano di sotto non ha ha tempo per queste cose.
    Viene su, bussa alla porta, grida e se ne va.

    Goli Taraghi, La signora melograno


    Libro
    titolo: La signora melograno
    Autore: Goli Taraghi
    Traduzione: Anna Vanzan
    Editore: Calabuig
    Anno: 2014
    Prezzo: 14,00 euro


    Tè:
    Nome: Sencha namasTèy
    Tipo: miscela
    Colore: Verde
    Provenienza: Giappone
    Aroma: cannella, zenzero, cacao, chiodi di garofano
    Gusto: pepato e deciso
    Negozio: namasTèy

    venerdì 11 settembre 2015

    Gli anni: l'11 settembre.

    Gli anni. Annie Ernaux.
    L'orma. La mia copia.

    "Tutti cercavano di ricordare in che attività fossero impegnati nel momento esatto in cui il primo aereo aveva colpito la torre del World Trade Center, mentre coppie che si tenevano per mano si gettavano nel vuoto. Non c'era nessun rapporto tra l'occupazione quotidiana di ciascuno e quello che era successo a New York, se non che eravamo stati vivi nello stesso momento in cui quei tremila esseri umani che stavano per morire ma lo ignoravano fino a un quarto d'ora prima. [...]
    L'11 settembre diventava la data spartiacque. Nella stessa maniera in cui si era detto "dopo Auschwitz" ora si diceva "dopo l'11 settembre", un giorno unico."  

    Annie Ernaux, Gli anni.


    Titolo: Gli anni
    Autore: Annie Ernaux
    Editore: L'Orma
    Traduzione: Lorenzo Flabbi
    Anno: 2015
    Prezzo: 16.00 euro

    domenica 6 settembre 2015

    Anna dai capelli rossi: domenica di tè #24




    "In quella splendida giornata di agosto, Marilla vide Anna avanzare lungo il sentiero con passo danzante, come portata dal vento. "Che cosa ci sarà di nuovo?" si chiese "Sono stata invitata a un tè dalla signora Allan!" gridò eccitata appena entrata in casa. "Guarda ha mandato un invito proprio "Alla Signorina Anna dei Tetti Verdi"! Nessuno mi aveva mai chiamata signorina; conserverò per sempre questo cartoncino fra i ricordi più cari."

    Lucy Maud Montgomery, Anna dai capelli rossi.


    Libro
    Titolo: Anna dai capelli rossi.
    Autore: Lucy Maud Montgomery 
    Traduzione raccontata da: Vanna Cercenà. 
    Illustrazioni copertina: Edwin Rhemrev.
    Illustratori interne: Sensai Zappini.
    Editore: Giunti Junior
    Anno: 2013.
    Prezzo: 7,90 euro
    età: dagli 8 anni.


    Tè:
    Nome: Velvet peony. 
    Tipo: aromatizzato. 
    Colore: verde. 
    Provenienza: Cina.
    Aroma: dolce e fiorito.
    Negozio: Tè e teiere

    venerdì 4 settembre 2015

    Le mille luci di New York: non solo yuppies.

    Le mille luci di New York.  Jay McInerney
    Bompiani. La mia copia.
    Libri che si trovano, libri che ci aspettano, libri che tornano per nuove vie, libri che si intrecciano in altri pensieri e costruiscono i ponti infiniti della letteratura, i miei preferiti. Tutto cominciò poco prima di un viaggio all'inizio del 2014 e finì ieri, quando s'è chiuso un anello letterario.
    Un anno fa andai a New York e poco prima di partire mi capitò per le mani la prima edizione di "Le mille luci di New York" di Jay McInerney, mi ripromisi di leggerlo, avevo soltanto visto il film, e così feci dopo essere tornata e averle viste quelle mille luci. Mi stupì scoprire una Manhattan soltanto notturna: il protagonista lasciato dalla moglie diventata una famosa modella, cade in una depressione autodistruttiva che lo porta a proteggersi dal sole con un paio di occhiali, a non reggere la luce naturale, a scegliere soltanto le luci della notte, in cui attraversa i locali della città sniffando tutta la cocaina disponibile. Approda alle lenti scure e il vicks con cui scioglie i residui della serata, perde il lavoro e cade in un panorama urbano feroce e degradato, in una tossicodipendenza disperata che  pian piano svela di più del dolore di un divorzio. Il libro mi colpì per la sua struttura: dal disagio quasi epidermico della rottura sentimentale, che nella prima parte spinge il protagonista nel buio delle mille luci, alla seconda, in cui si scava nel nero dell'anima e si arriva al nodo della disperazione, al passato, e poi di nuovo all'accettare il sorgere del sole. McInerney scrive il libro in seconda persona, e non nomina mai il protagonista, così, per tutto il libro, il lettore è lì che parla in modo diretto, come fosse lui a raccontare la vita all'uomo che la vissuta e dovrebbe conoscere bene, ma del quale non sa nemmeno il nome. Per qualche motivo lasciai il libro da parte, almeno fino a ieri, quando, mentre curiosavo a proposito del romanzo "Glamorama" di Bret Easton Ellis, ho scoperto che proprio Ellis aveva usato in quel suo lavoro un personaggio di McInerney: Alison Poole, tratta da "Tanto per cambiare".  Dopo aver messo entrambi i romanzi nella lista dei libri da leggere, mi sono ricordata della mia prima edizione di "Le luci di New York", della "brat pack" cui appartiene l'autore, quel gruppo di autori e soprattutto attori che raccontavano la giovinezza negli anni '80, del fatto che quel libro uscito nel 1984, ha più di trent'anni, e che siamo così abituati a dare etichette a tutto ciò che è passato, che questo sommariamente è descritto come un libro sugli yuppies, ma in profondità racconta le società violente coi sentimenti, come è rimasta la nostra, quelle in cui perdersi è facile e per ritrovarsi si deve andare fino in fondo, giù, dietro a tutto, dove è nascosto il momento in cui si è deciso di deviare il percorso. 
    Fatto questo giro, passando da "Glamorama" e arrivando a "Le mille luci di New York", mi viene voglia di leggere ancora Jay McInerney, l'allievo di Raymond Carver che dà del tu al proprio protagonista.

    La mia copia:
    Titolo: Le mille Luci di New York.
    Autore: Jay McInerney.
    Editore: Bompiani.
    Traduzione: Marisa Caramella.
    Anno: 1986
    Prezzo: è coperto, sarà stato un regalo.

    Oggi:
    Titolo: Le mille Luci di New York
    Autore: Jay McInerney
    Editore: Bompiani
    Traduzione: Marisa Caramella
    Anno: 2001
    Prezzo: 9 euro

    mercoledì 2 settembre 2015

    Sembrava una felicità per @TwoReaders

    Sembrava una felicità. Jenny Offill
    NN editore
    La mia copia.
    L'estate non è finita, ma le vacanze sì e anche quelle di @TwoReaders, che torna a proporre letture e condivisione. Vecchi lettori fedeli al gruppo e curiosi degli ultimi giorni, siete tutti invitati alla prima lettura dell'anno appena iniziato (che si sa che la storia del 1' gennaio è vera solo per il calendario). Proponiamo delle novità: un editore di cui ancora non abbiamo letto nulla e un'autrice dal tono insolito e audace: NN editore e Jenny Offill ci regalano "Sembrava una felicità" un libro per chi è pronto a farsi catturare da poche pagine profonde, nuove, simili alla verità. Il mio incontro con questo libro è avvenuto al Salone di Torino, quando durante il #salTOur l'editrice si è detta orgogliosa di averlo pubblicato, me lo ha regalato con un sorriso e io l'ho letto nel treno di ritorno. Parlare di questo romanzo non è semplice, anche Holden & Company ci ha messo un po' prima di recensirlo e consiglio a tutti di leggere il suo pezzo, io sono ancora incerta, ma proporlo a @TwoReaders forse è il modo di testimoniare quanto valga. Jenny Offill racconta la storia di una donna che cambia sé stessa, le proprie priorità e i desideri, che si ritrova a combattere per ciò che credeva di non volere, sembra banale, ma spesso è così che va, e qui, in questo libro, lo stile e la struttura valgono un incantesimo. Il consiglio più ampio è di conoscere la casa editrice, una giovane realtà che cura con amore i libri che pubblica.

    Ed ora come sempre le regole di lettura: 


  • leggere il libro proposto;
  • seguire il ritmo di lettura giornaliero con indicazione del numero di pagina cui arrivare e dell'ultima frase per i lettori di ebook;
  • nei giorni di lettura ciascun tweetlettore ha a disposizione due tweet di citazione e possibilità di commentare;
  • @TwoReaders retwitterà soltanto alcuni dei tweet ricevuti, siamo diventati moltissimi e rischiamo di bloccare gli account dei nostri followers facendo il rt di tutte le citazioni;
  • i tweet di citazione (dal cartaceo) devono riportare la pagina di riferimento;
  • non è consentito allegare fotografie del testo, lo scopo del gruppo è condividere il libro nelle logiche di Twitter e dunque in 140 caratteri;
  • i tweet vanno indirizzati unicamente all'account @TwoReaders, a meno che non siano di  risposta, in questo caso saranno indirizzati al destinatario e a @TwoReaders;
  • gli hashtag per questa lettura è #sembravafelicità;
  • ai tweet potranno essere allegate immagini attinenti;
  • ciascun lettore è ovviamente l'esclusivo responsabile di ciò che scrive e allega;
  • evitare lo spoiler, lasciamo a tutti il piacere di scoprire;
  • agire nel rispetto dell'opera, dell'autore e dell'editore.
  • @TwoReaders modererà la lettura e si riserva di bloccare account che non operano secondo le regole o contrari allo spirito del gruppo. 

    Ed ecco il programma:

    giovedì 3 settembre:
    lettura fino a pagina 27 "proprio quella sera.";

    venerdì 4 settembre:
    citazioni e commenti del giorno precedente,
    lettura fino a pagina 49 "io non so rispondere.";

    sabato 5 settembre:
    citazioni e commenti del giorno precedente,
    lettura fino a pagina 72 "Quel bastardo di suo marito.";

    domenica 6 settembre:
    citazioni e commenti del giorno precedente,
    lettura fino a pagina 95 "risponde lei.";

    lunedì 7 settembre:
    citazioni e commenti del giorno precedente,
    lettura fino a pagina 118 "la moglie non capirà mai.";

    martedì 8 settembre:
    citazioni e commenti del giorno precedente,
    lettura fino a pagina 139 "Finché non arrivano."; 

    mercoledì 9 settembre:
    citazioni e commenti del giorno precedente,
    lettura fino a pagina 163 "si chiamano Brooklyn."

    giovedì 10 settembre
    citazioni e commenti del giorno precedente,
    commenti conclusivi.