Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

Leggere a Capri. Leggere di Procida.

Napoli è una città piena, è una città che si vede che c'è stato un re ed è una città che si vede anche che è speciale, fosse soltanto per dove si trova. Un golfo di montagna, vulcano, cultura e mare blu, e davanti isole. Bellissime isole per viaggiatori e sognatori senza sosta, isole ricche di natura e di mistero, isole che si attraversa il mondo per vederle, isole che hanno ispirato storie e scrittori, isole che hanno visto l'amore e la crescita. Ci sono Capri e Procida, Morante e Moravia e Morante da sola.


La prima cosa che mi viene in mente pensando a Capri è la felicità e una fotografia di Elsa Morante e Alberto Moravia, non il mare azzurro, la grotta, le case incastonate nella roccia, non storie di imperatori o limoni e natura, ma due scrittori innamorati, lui seduto con i pantaloni chiari e una maglietta col colletto, mentre si tiene la gamba sinistra piegata, i piedi nudi, e lei con un due pezzi, la vita alta e praticamente dei pantaloncini, una fantasia che non riesco…

Ultimi post

E ora per @TwoReaders è Autunno

Ho invaso Ivrea per la quinta volta

Se non puoi telefonare, leggi!

La corsara. Sandra Petrignani #BlogNotesMaggio

Tornare in sé con Sara Gamberini e la domenica di tè #83

La libertà e Antigone. Quella di Sofocle. #BlogNotesMaggio

Quando maggio inizia il 23 aprile: #BlogNotesMaggio

Il lettore ideale di Racconti edizioni potresti essere tu

Il canto del crepuscolo per la domenica di tè #82

@TwoReaders in Camere separate di Pier Vittorio Tondelli