Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

Heathcliff e Piton: l'amore che tutto distrugge e che tutto protegge

Sono convinta che Heathcliff e Severus Piton abbiano molto in comune. Non per nulla sono tra i miei personaggi letterari maschili preferiti. Forse quelli che proprio amo. Tanto per iniziare entrambi sono inglesi e generati da mente femminile inglese, entrambi amano oltre la morte, entrambi soffrono oltre la vita, entrambi continuano a proteggere e tenere attaccata al cuore una donna che non c'è più, entrambi sono stati rifiutati, entrambi vivono avvolti dalla tristezza, ma, e il ma è davvero un grande ma, Heathcliff la usa per distruggere, Severus per creare. D'altronde quello di Piton è un dolore contemporaneo, soffre nella nostra epoca e questo forse gli consente (o consente a J.K. Rawling) di non riprodurre il travaglio di Heathcliff o comunque di provare un minor senso di vendetta contro tutti e di impegnarsi ancora per quell'amore.  Entrambi erano dei reietti, uno sperduto orfano piccolo e nero raccolto per caso come un animaletto, un ragazzino incompreso, taciturno e so…

Ultimi post

#tourinlibreria: a zonzo tra i libri

Nel bianco di Simona Vinci

Tutti i titoli della pandemia

Libri per l'autunno: come ho scelto le mie letture con la finestra chiusa

Di per sempre, brughiera e notti di agosto

Tornare da te, caro Michele

Se una mattina d'estate una persona senza pace

Poesia americana e poesia negra (Studia, Laura!)

I quaderni fandango. Scrittura creativa.

Le calende. La newsletter che arriva con la luna nuova.