sabato 20 febbraio 2016

La vita di Charlotte Brontë. Elizabeth Gaskell

La vita di Charlotte Brontë Elizabeth Gaskell
Castelvecchi, la mia copia.
"La vita di Charlotte Brontë" di Elizabeth Gaskell è la prima biografia dell'autrice di Jane Eyre che sia mai stata scritta, ed ha la particolarità di essere stata voluta dal padre di Charlotte, Patrick Brontë, nel 1857, e commissionata a una conoscente di Charlotte, che non solo ne ha ricostruito la vita, ma ha raccolto le testimonianze di chi l'aveva incontrata, di chi ne era amica e di chi l'aveva semplicemente sfiorata.
Elizabeh Gaskell era un po' di grande di Charlotte, anche lei scrittrice, si incontrarono nel momento in cui la stessa Charlotte iniziò a frequentare Londra, e l'ambiente culturale dei primi anni '50 dell'ottocento. 
La biografia muove dall'illustrazione dell'ambiente in cui Charlotte ha passato la sua infanzia, la canonica di Haworth, la mentalità dello Yorkshire, la provenienza dei genitori, lui irlandese, lei , che morirà molto presto, della Cornovaglia, il rapporto con le sorelle e i fratelli, la religione e la cultura, lo studio e la lettura che il reverendo Brontë cercava costantemente di stimolare nei suoi figli, tutti già molto brillanti. Charlotte cresce, e con le sorelle va in un collegio per figlie di religiosi, l'esperienza e le privazioni la segneranno tanto da essere, poi, riprese nella prima parte di "Jane Eyre". Elizabeth Gaskell svolge la vita di Charlotte attraverso il racconto del padre, e le lettere che la stessa Charlotte aveva scritto, e in gran numero, ad amici, famigliari, poeti ed editori, scrittori e critici, lungo tutto l'arco della sua esistenza. 
Ed è così che il lettore scopre una scrittrice per via delle parole di una sua contemporanea, Charlotte è morta nel marzo del 1855, la Gaskell scrive, dunque, nel 1857, di una scrittrice già conosciuta e apprezzata, ma non ancora osannata come sarà in seguito, soprattutto non ancora considerata parte dell'irripetibile e straordinario trio della letteratura inglese: "le sorelle Brontë".
Nella biografia si svelano i rapporti interni alla famiglia e leggendo di Charlotte si impara molto di Emily, la sorella più amata, di Anne, pacata e dolce, e di Branwell, il loro talentuoso fratello, incapace di tener testa al proprio intelletto. 
Charlotte era legatissima alle sue sorelle, ed era parte quasi fisica della canonica, seppure abbia vissuto a lungo in Belgio, prima per studio con Emily, poi per lavoro come insegnante, sia stata governante presso famiglie lontane dalla sua Haworth, abbia visitato Londra molte volte e per più mesi, abbia villeggiato e viaggiato in Inghilterra, ma sempre poi si è trovata a tornare a casa, ormai senza più il conforto selle sue sorelle e di suo fratello, morti tutti e tre in pochi mesi alla fine degli anni '40 del loro secolo. Con Elizabeth Gaskell si incontra la famiglia Brontë, si approfondisce in particolare la vita di Charlotte, ma anche i suoi pensieri e i suoi desideri, nel linguaggio del tempo e per mano di una scrittrice che lei apprezzava.
Chi è appassionato dei romanzi delle sorelle Brontë, il lettore di classici inglesi e l'amante delle biografie troverà gran piacere nella lettura di questo libro. 

Titolo: La vita di Charlotte Brontë
Autore: Elizabeth Gaskell
Traduzione: Simona Buffa di Castelferro
Editore: Castelvecchi
Anno: 2015
Prezzo: 22,00 €

2 commenti:

  1. Fin dai tempi del liceo ho avuto difficoltà ad individuare le diverse personalità e le differenti caratteristiche di scrittrici delle Sorelle Bronte...potrebbe darmene una traccia?

    RispondiElimina
  2. Ho letto di recente una raccolta di lettere delle tre sorelle e mi è piaciuta molto! Ovviamente viene citato anche questo titolo, sarei davvero curiosa di leggerlo! :)

    RispondiElimina