lunedì 6 luglio 2015

I pesci non hanno gambe, Jón Kalman Stefánsson: #lettureboreali


I pesci non hanno le gambe. Jón Kalman Stefánsson
Iperborea
La mia copia.

Questa settimana su Twitter c'è Iperborea che propone la lettura di un libro uscito da poco: "I pesci non hanno gambe" di Jón Kalman Stefánsson. Da oggi, 6 luglio, fino al 12 con l'hashtag #lettureboreali sarà possibile seguire la traccia di un romanzo che viene dal nord e culla noi lettori al caldo. Quando sono stata contattata da Iperborea il caso ha voluto che stessi già consigliando a molti di leggere questo libro durante l'estate e allora sono più che felice di partecipare alla condivisione proposta dall'editore. 
"I pesci non hanno gambe" è un romanzo di quelli che raccontano la vita attraverso il tempo e le interpretazioni che ne danno i membri di una famiglia, da lontano fino a chi ha deciso, oggi, di lasciare la propria passione e si rende (perché è possibile) colui che cambia la propria vita. Molte vicende, molto vissuto e infiniti pensieri sui quali il lettore si sofferma e torna. Tutto è raccolto nell'amore, nella sua potenza: la forza vitale e l'incapacità di essere abbastanza. Uomini che superano loro stessi, che cedono a loro stessi e attraversano il proprio tempo, donne con voci chiare e importanti. 
Alcuni libri riempiono tanto la vita dei lettori che poi, una volta finiti, se ne sente la mancanza, i personaggi restano e ripartire per una nuova lettura sembra difficile. Stefánsson ci fa sentire la nostalgia della sua opera e forse, con nostra vanità, anche la nostalgia che proverebbe il libro a non essere letto. E poi rimane da capire il titolo...
Per seguire la lettura su Twitter, e scoprire cosa può succedere seppure i pesci non hanno gambe l'hashtag è: #lettureboreali.

Nessun commento:

Posta un commento