martedì 15 dicembre 2015

Piego di libri #4: Liberaria

Un nuovo piego di libri per il blog, questa volta ricevuto a Più libri più liberi, mentre, col mio progetto  di comunicazione #BlogNotes15, mi aggiravo per la fiera. #BlogNotes15 è stato il modo per raccogliere e veicolare quanti più contenuti possibili dal Palazzo dei Congressi, e tra le interviste, raccolte in live tweet, c'è stata quella a Giorgia Antonelli, editore di Liberaria
In quell'occasione ho ricevuto il bottino qui sotto:


Le mie copie


Titolo: Non fate troppi pettegolezzi.
Autore: Demetrio Paolin
Editore: Liberaria 
Anno: 2014
Prezzo: 10,00 €

Parlando con Giorgia è emerso il comune amore per Cesare Pavese ed ecco che lei, tutta felice per averlo pubblicato, mi ha regalato una copia di "Non fate pettegolezzi" di Demetrio Paolin. Un titolo che fa venire i brividi a chi conosce Pavese e Majakovskij, perché fa pensare ai loro biglietti di addio, quelli lasciati prima di lasciare il mondo, eppure dentro si parla di vita, e precisamente della vita di chi scrive. Un saggio breve in cui si ricordano quattro scrittori: Cesare Pavese, Emilio Salgari, Primo Levi e Franco Lucentini, legati dalla scrittura, da una città, Torino, e da una fine scelta e decisa. Un libro per chi ama la letteratura e che sono contenta di aver ricevuto, se avessi saputo della sua esistenza, probabilmente lo avrei già avuto.


Titolo: Mia moglie e io.
Autore: Alessandro Garigliano
Editore: Liberaria 
Anno: 2013
Prezzo: 15,00 €

Uno dei primi romanzi pubblicati dalla casa editrice, nonché romanzo d'esordio di Alessandro Garigliano. Seppure il libro non sia una novità, non l'ho mai letto, anche se a ogni fiera in cui ho incontrato Liberaria ho preso il volume tra le mani e dichiarato "questo libro mi ispira, prima o poi lo leggo", sarò molto felice di farlo a questo punto, per ora sto curiosando tra le recensioni, e trovo che spesso è considerato un "ottimo esordio" e che ne viene sottolineata l'originalità dei toni e dello stile: lettura snella ed efficace al tempo stesso. Alessandro Garigliano ha scritto inoltre diversi pezzi comparsi su minima&moralia, ecco qui il link alla sua pagina. 


Titolo: Sunnyside.
Autore: Glen David Gold
Traduzione: Daniela Liucci
Editore: Liberaria 
Anno: 2013
Prezzo: 22,00 €

Anche questo uno dei primi libri di Liberaria, un tomone gigante super riconoscibile per Charlot in copertina confuso, o forse sciolto, in un mare di pesci. Questo libro è stato indicato da Giorgia come libro descrittivo della casa editrice e della ricerca che fa, di certo è una pubblicazione coraggiosa, di solito volumi del genere sono scelti da pochi e voraci lettori. Charlie Chaplin anima il romanzo a partire da una giornata specifica, il 12 novembre 1916, quando viene avvistato in moltissimi luoghi contemporaneamente, e da qui si snodano tre storie parallele, di cui una con protagonista lo stesso Chaplin. Questo romanzo mi intimorisce per la mole, ma mi intriga moltissimo, complice anche la recensione di Holden and Company. Un autore americano, un libro da più di seicento pagine e un'editrice esordiente, o almeno lo era ai tempi della pubblicazione, sono un mix da esplorare direi. 

Nessun commento:

Posta un commento