sabato 31 ottobre 2015

Lockwood&Co La scala urlante. Jonathan Stroud

Lockwood&CO La scala urlante.
Jonathan Stroud
Salnai
Leggendo libri per ragazzi sono uscita dall'unica mia esperienza fantasy, che è Harry Potter, e ho iniziato ad avventurarmi nei mondi immaginati che riempiono gli scaffali delle librerie. La mia prima lettura completa oltre-Rowling è stato un libro di Jonathan Stroud, autore molto famoso per la trilogia di Bartimeus.
"Lockwood&Co La scala urlante" è un romanzo ambientato in una Inghilterra dei giorni nostri completamente infestata dai fantasmi, gli unici a poter attivamente combattere "il Problema" sono i bambini, che diventano agenti contro le apparizioni degli spiriti cattivi che minacciano i vivi. 
Stroud inventa un mondo in cui tutti sono coinvolti, Londra è dotata di lampioni antifantasmi, di barriere protettive costituite da rivoli d'acqua, ferro, lavanda e luce, fioriscono le agenzie che combattono le infestazioni, l'economia è cambiata in relazione è ciò che è necessario alla lotta, gli adulti sono al massimo dei supervisori e i più giovani sono in prima linea. Anthony Lockwood è un ragazzino che ha un propria piccola agenzia in città, con lui ci sono George Cribbs e Lucy Carlyle, arrivata da un piccolo centro del nord, una delle zone con maggiori apparizioni fantasmatiche. 
Lucy e Lockwood durante un'azione hanno un incidente con una della armi più potenti, il fuoco greco, e causano l'incendio della casa in cui erano stati chiamati a operare, a seguito di questo si trovano nei quai economici e amministrativi con i clienti e il governo. Lockwood è sicuro di sé e si comporta da capo deciso e illuminato, George è uno studioso che risale alla storia dei luoghi infestati consentendo agli agenti di prepararsi agli attacchi, Lucy ha un Talento enorme, un sensibilissimo orecchio interno che le permette un contatto ravvicinato con i fantasmi. Insieme dovranno passare la notte in uno dei manieri più infestati di Inghilterra, un incarico piovuto dal cielo e il cui compenso diventa l'unica occasione di salvare l'agenzia. Chi ha tentato l'impresa prima di loro non ne è uscito vivo, ma questo non basterà a fermare la Lockwood&Co.
Stroud ha una grande immaginazione, che in qualche modo ricorda quella della Rowling, ma probabilmente è ormai quasi impossibile prescinderne, l'ambientazione è molto curata, il linguaggio tecnico è creato con coerenza e rende la realtà immaginata un mondo credibile. Non mancano scene spaventose mescolate alla tensione di un giallo che avvincerà i ragazzini più coraggiosi, pronti a trasformarsi in agenti antifantasma. Una sottile e intelligente ironia, la costruzione dei personaggi perfettamente visibili pur senza essere abbandonati alle descrizioni, insieme a dialoghi convincenti rendono il libro di qualità. 
Una Londra avventurosa e magica come solo lei sa essere, da Peter Pan in poi se c'è qualcosa di soprannaturale, quel qualcosa è là, e questa volta è anche pieno di paura.
Ben scritto ed estraniante per un adulto, audace e misterioso per un ragazzino, il finale aperto, mi fa pensare a un seguito, staremo a vedere. Consigliato!

(Una piccola nota: il tè è quasi un personaggio dall'inizio alla fine, nei momenti di crisi, se c'è bisogno di vero riposo o di concentrazione, se si accoglie un ospite o se c'è si chiama a raccolta tutto il coraggio compare la tazza calda e avvolgente che rimette ordine nei pensieri.)

Titolo: Lockwood&Co La scala urlante
Autore: Jonathan Stroud
Traduzione: Riccardo Cravero
Editore: Salani
Anno: 2014
Prezzo: 16,90 euro 
Età consigliata: Ragazzi, direi dei 12 anni 

Nessun commento:

Posta un commento