martedì 3 settembre 2013

Settembre.

Sono ancora fuori. Navigo, twitto e leggo in giro per capire cosa vorró leggere a settembre.
C'è un intoppo peró, settembre è già qui e devo ancora finire un libro estivo. Capita. Per di piú due dei libri di quest'estate che mi avevano coinvolto leggendoli, stanno svanendo e la mia opinione cambia con l'oblio che sopraggiunge. 

Ho bisogno della mia libreria, di vedere le copertine e sentirmi atterrita perchè di nuovo i titoli sono troppi. I Melrose di Neripozza sfuggitomi fin'ora sarà presto mio, Urbino Nebraska di minimumfax e poi voglio vedere gli elliot e leggere Agosto di Faulkner in meravigliosa edizione azzurro pace di Adelphi. Decidere per Hosseini di Piemme e sommergermi di Jennifer Egan chiunque la editi.
Poi ci saranno le novità de Il tè tostato che questa settimana si occupa del rientro e di come si scelgano i libri da leggere quando si pensa di infilarsi un maglione o si rimane attaccati al costume da bagno.
Ho bisogno della mia libreria, ma per ora sono lontana.
Contro ogni previsione qui.






1 commento: