venerdì 28 giugno 2013

Blocco. Non notes.





Lasciare i libri a metà non è bello.

Proprio non lo è.
A volte è necessario.
Credo di aver comprato troppo, di aver voluto troppo, di aver letto troppi titoli, troppe recensioni e troppi commenti, sentito troppe opinioni, sfogliato troppi volumi e studiato troppe copertine. Tutto troppo. Il risultato è che non risco a leggere. Forse è vero che bisogna amare con moderazione, chi lo sa. Sono stata ingorda e ora mi fa male la pancia.
E' il blocco del lettore e l'ho preso.
Ho il mal di gola, sono stanca, non c'è il sole e ho molta, moltissima voglia di lamentarmi.
Mi sento inconcludente e ridondante.
Non sto bene e non riesco a leggere.
Ho iniziato tre o quattro libri, avrò letto due pagine per ognuno e ho sempre sentito che non era il momento, non era l'ora e non era il libro. Non c'ero io.
Mi piacerebbe leggere qualcosa su come gli scrittori superano il blocco dello scrittore e, poi però al blocco del lettore chi ci pensa?
Sono un lettore fustrato. Di sera ho sonno, di giorno lavoro e in generale non riesco a trovare pace.
So benissimo che non dipende dai libri, ma da me. Forse non ho trovato il libro del momento.
Ci sono periodi in cui leggo di tutto senza sosta, senza stanchezza e senza distrami. Adesso sono un'orfana della lettura.
Non mi immergo.
Non ho tempo e non ho mente. Cosa moooooolto strana perchè ho sempre tempo e mente per leggere.
Sarà un baratro pre-ferie, sarà che ho una pila di volumi troppo alta e una lista troppo lunga di libri che vorrei leggere, sarà che la libreria è stra-super-mega-fanta piena.
Sarà quel che sarà, ma sta di fatto che sto arrancando.
Succede vero? Passa? E quando?
E come direbbe uno piccolo che conosco bene "E come mai mamma?"









Foto Pinterest, ripinnate su Il tè tostato 

3 commenti:

  1. Dalla Libreria...
    La sua giovane prediletta e la sua amica del cuore mi hanno consegnato un racconto intitolato "Un mistero Tra le righe 1 - Il terribile Marco".
    Lei interpreta la parte della detective che deve scoprire che fine ha fatto la libraia scomparsa...
    Forse non ha voglia di leggere perché in realtà era impegnata a interpretare una storia...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lei ci crede che sono senza parole? Questa è una delle cose più carine mai successe. E' chiaro che la mia cliente preferita e la sua amica, che ovviamente ha un posto d'onore, sono diventate le mie ragazze super super preferite più che mai! Si dice? E io quando lo leggo questo racconto? (che ovviamente sarà un film...).

      Elimina
    2. la prossima volta

      Elimina