martedì 11 giugno 2013

Lanciatori e lanci.

"Si cominciava a scorgere, in distanza, il luccichio tremolante della canicola. 
Risalii il sentiero fino alla Ford. 
Presi la copia del mio libro, del mio primo libro, la aprii e scrissi a matita sul risguardo: 
"A Camilla, con amore, Arturo". 
Percorsi un centinaio di metri verso sud-est e, 
con tutta la forza che possedevo, gettai il libro nella direzione che lei aveva preso. 
Poi montai in macchina, avviai il motore e partii per Los Angeles".
John Fante, Chiedi alla polvere

1 commento: