mercoledì 15 maggio 2013

Tempo al tempo. Per tutti.


La mia copia
Non credo che necessariamente le piccole cose siano quelle importanti, credo sia una visione "bio" della realtà, nel senso che mi dà la sensazione di essere qualcosa che si dice per compensare la propria voglia di grandi gesti eclatanti, riconosciuti e lodati. Le piccole cose sono fondamentali perché la vita è fatta di molte piccole cose e poche grandi, dunque in base ai numeri le piccole cose sono di fondamentale importanza, il che non ha nulla a che vedere col voler dare la sensazione di famiglia felice in campagna, con la mamma semi provenzale che taglia in scaglie il sapone di Marsiglia. La vita non è una cartolina, né una pubblicità. Almeno secondo me. E ci sono conquiste di ogni portata, ma che essendo appunto conquiste presuppongono, tutte, la profusione di quell'impegno che fa gioire se non vanificato dal risultato. Ecco qua che i libri sostengono questi passi. O almeno possono farlo. Con la poesia, con le metafore, con la compagnia, con le immagini e anche con consigli "tecnici" per grandi e bambini.
Questo qui, ha fatto capire a chi so io, che la strada per l'autonomia può essere difficile e ci vuole aiuto, ma che va percorsa e porta a grandi conquiste. E' in inglese e ha disegni buffi e chiari, con un gran gruppo di sostegno di bimbi e topini, il che non è indifferente ai bambini e la loro prospettiva rende tutto più comprensibile. Chiaro che sia una piccola conquista per me, ma è enorme per chi l'ha realmente compiuta.
E il libro, ha dato una mano.

Nessun commento:

Posta un commento